IROHA - Associazione Nazionale per lo scambio culturale fra Italia e Giappone: La festa tradizionale di questo mese
IROHA - Associazione Nazionale per lo scambio culturale fra Italia e Giappone

 

 

Minazuki

Minazuki è il nome antico del mese di giugno. A Kyōto e in molte altre zone il 30 giugno nei templi shintoisti si svolge Nagoshi, un rito di inizio estate con il quale si prega per la buona salute nella seconda metà dell'anno: Minazuki è il dolce tipico di questa tradizione, soprattuto a Kyōto.

L'origine di questo dolce risale all'epoca Muromachi (1336-1573) quando si ha notizia di mochi fatti con la farina del grano che si raccoglieva in questo periodo dell'anno. La forma di oggi però è abbastanza recente: all'inizio dell'epoca Shōwa (1925-1989) si iniziarono a preparare questi dolci con una base di uirō (impasto di farine di riso e di altri cereali) su cui poggiano fagioli azuki interi cotti con lo zucchero. Caratteristica del dolce è la forma triangolare.
Il primo luglio alla corte imperiale si cominciava a usare la neve raccolta durante l'inverno e conservata in fosse coperte di foglie. I semplici cittadini, che non avevano questa riserva di ghiaccio, preparavano i dolci Minazuki con uirō che ha un colore simile alla neve pressata. Gli azuki posati su dolce rappresentano le foglie che ricoprivano la neve.

© IROHA 2020

Torna indietro

Desideri entrare a far parte di IROHA? Fai clic qua per compilare i moduli d'iscrizione!